Post in evidenza

Bacodaseta: perché il mio blog si chiama così?

Bacodaseta non è un nick o un alias, è il significato del mio cognome. Esiste un paesino sperduto sui colli bergamaschi, piccolo talme...

giovedì 20 aprile 2017

Filetti di merluzzo









Mentre ascoltiamo una bellissima voce, che purtroppo non c'è più, vorrei raccontarvi di una ricetta molto semplice e gustosa che mi è venuta in mente in questi giorni.


Si tratta del classico ( forse un po' scialbo) filetto di merluzzo, arricchito dalla "crosta" esterna, cotto al forno.
Sono sicura che vi sorprenderà, ma ancor di più i vostri ospiti! Nella prima foto lo vedete accompagnato da una ratatouille di verdure e porri spadellati, servito su crema di avocado. Un fantastico piatto unico? Perché no?



Ingredienti per 4/5 persone:

1 kg circa di filetti di merluzzo
40 gr di farina di mais
40 gr di miglio decorticato
5 gr di alga arame ( facoltativo)
4 pomodori secchi dissalati ( potete sostituirli anche con pomodori freschi a fettine che metterete sopra il pesce prima di chiudere la pasta)
capperi sott'aceto
limone bio la buccia
sale q.b.
olio e.v.o. q.b.

per la crema: 
1 avocado  
succo di 1 limone 
sale q.b.

1 pennello da cucina e 1 bicchiere d'acqua
carta forno
Mettete a bagno l'alga e i pomodori secchi.
Tritate nel mixer il miglio, la farina di mais, l'alga e i pomodori secchi.
Aprite la pasta fillo, prendetene 4 fogli e disponete il composto ottenuto su di essa, adagiatevi sopra un filetto, un filo d'olio e qualche cappero. Volendo pomodori freschi affettati, se li preferite ai secchi.
Accendete il forno ( ventilato se lo avete) a  190°.




A questo punto bagnate con il pennello la pasta fillo tutto intorno al pesce e chiudetela come se fosse un bel pacchetto. Proseguite per tutti gli strati che avevate preparato.

Sigillate come meglio potete aiutandovi con l'acqua e il pennello ( poca mi raccomando). 
Continuate così per tutti i filetti e disponeteli sulla placca del forno ( foderata con carta forno).


Tagliate con un coltello ben affilato i tronchetti di pasta e adagiateli sulla crema. Accompagnate con verdura fresca o cotta a piacere.
Potete semplicemente servirla con una bella insalata, pomodori e germogli!


Ecco Emily che rimane sempre una delle mie poetesse preferite, per la sua dolcezza, per la sua delicatezza e per la sua incredibile profondità.