Post in evidenza

Bacodaseta: perché il mio blog si chiama così?

Bacodaseta non è un nick o un alias, è il significato del mio cognome. Esiste un paesino sperduto sui colli bergamaschi, piccolo talme...

sabato 21 luglio 2012

Digestivo alcolico

Questa ricetta me l'ha gentilmente passata un'amica appena conosciuta di nome Maddalena. Io e Mad ci conosciamo grazie ai nostri cani, due jack russel. Da poco siamo diventate anche "consuocere" dal momento che la mia cagnolina Tea e il suo cane Gustavo si sono accoppiati ed è nato uno stupendo cucciolo di nome Johnny ( Bravo)!
Fortuna mia è che Mad sia proprio una bellissima persona.



Prendete un vasetto, di dimensioni come quelli che si usano per conservare la salsa di pomodoro casalinga, sistemate accuratamente all'interno delle zollette di zucchero, dei pezzetti di bastoncino di vaniglia o cannella (secondo il vostro gusto), qualche pezzo di scorza di limone. Riempite il vasetto con alcool da cocktail puro...fino a coprire tutte le zollette.
Lasciate riposare al buio per circa un mese ricordando ogni tanto di capovolgere il vasetto per amalgamare aromi ed essenze sprigionati dalla bacca o legno.

Degustate con il caffè usando una zolletta di zucchero imbevuta di liquore, oppure succhiando la zolletta pura.

Grazie Maddalena per avermi fatto ricordare che quand'ero piccola e mi recavo dalla zia in Francia, mi veniva dato ( solo ogni tanto) un piattino con sopra la zolletta di zucchero e una goccia della grappa fatta in casa da mio zio. Questo piccolo assaggio si chiama "le canard" ovvero l'oca.

Ovviamente oggi non lo faremmo mai perchè sappiamo che ai bambini l'alcool fa male dal momento che il loro fegato non è in grado di metabolizzarlo.

Sarebbe ottimo servire questo digestivo anche accompagnato da biscottini con gocce di cioccolato. Che ne pensate? Lo vedrei bene gustato con un sottofondo musicale di Debussy .. Concerto per piano per esempio.
Fatemi sapere!