Post in evidenza

Bacodaseta: perché il mio blog si chiama così?

Bacodaseta non è un nick o un alias, è il significato del mio cognome. Esiste un paesino sperduto sui colli bergamaschi, piccolo talme...

lunedì 16 luglio 2012

Come preparare la marmellata in casa

Quali vasi usare per le vostre fantastiche marmellate?Sterilizzare i vasetti?
Quali i trucchi per una buona riuscita? Come confezionarli? Come s'invasa?Dove riporre le marmellate?

Io di solito uso sia dei vasetti vuoti riciclati da marmellate o altri vasetti, che vasi comprati con tappi acquistabili separatamente ( e trovo questa trovata geniale, perché i tappi si sa sono i primi a rovinarsi non garantendo più la tenuta perfetta).
Non è necessario, se possedete una lavastoviglie, eseguire una bollitura dei vasi ogni volta che farete la marmellata.Basta infatti lavarli ad alta temperatura per garantire la sterilizzazione degli stessi. Abbiate cura però di riporli puliti e perfettamente asciutti una volta lavati. 
Se i vasi sono tutti diversi, guardate che abbiano qualche caratteristica comune nella scelta, specialmente se volete riporli in bella vista in qualche scaffale o portare diversi tipi di marmellata in tavola quando avete ospiti ( ma non dimenticate di trattare anche voi stessi come ospiti, apparecchiando sempre con buon gusto e gradevolezza).
Adornateli a vostra discrezione: a me piacciono semplicemente dotati di una grande etichetta in carta da pacco, fatta con forbici che tagliano a zig zag e attaccata con lo spago , mentre ho un'amica che riveste il tappo con stoffe fantasiose..









Come invasare?

La marmellata s'invasa bollente, e se avete spento il fuoco ed è tanta, riaccendetelo quando terminate un vaso, per riportarla ogni volta alla bollitura.
Se possibile usate un imbuto a bocca larga per aiutarvi ed evitare possibili scottature, invasate fino all'orlo.
Tappate subito dopo aver pulito il bordo con uno strofinaccio pulitissimo.
Chiudete bene, rigirate a testa in giù il vaso per 5 minuti, poi rigiratelo e attendete ( mentre ripulite la cucina per esempio) di sentire il "plop" che vi segnalerà il fatto che il tappo è sceso e la vostra marmellata è al sicuro senz'aria all'interno del vaso. Controllate che il coperchio sia sceso anche toccandolo.

Come capire se la consistenza è giusta?

La prova del piattino è quella determinante, ovvero su un piattino pulito e asciutto metterete una goccia di marmellata, quando questa non scivola una volta raffreddata facendo roteare il piattino, la marmellata è pronta.
Il fatto di cuocere in una pentola a bordi alti vi aiuterà sicuramente a tenere sotto controllo la schiuma che si forma durante l'ebollizione e vi permetterà di lavorare meglio.

Uso del Bimby

Se per fare la marmellata usate il Bimby vale questo consiglio generale: iniziate con la massima temperatura (Varoma) per i primi 5/10 minuti, specialmente se si tratta di frutta che fa molta acqua, in modo che possa evaporare presto.
Ricordate che per un risultato ottimale il Bimby non va sempre bene, ma potete comunque provare se non avete dimistichezza con le pentole, e nemmeno avete tempo di seguirle o farne molta ( Il Bimby ha infatti il limite della quantità).
In questo periodo ( uso del Varoma) non perdetela di vista, potrebbe infatti bollire all'improvviso e uscire, innondandovi la cucina di marmellata bollente! Attenzione quindi, non lasciate mai solo il bimby a questa temperatura o a 100 gradi.
Dopo i primi minuti, raggiunta l'ebollizione, abbassate a 90, o 100 se vedete che smette di bollire, l'ideale è infatti che sobbolla lentamente e non esca, e questo avviene a 90 gradi.
La velocità è variabile a seconda del tipo di frutta e della consistenza desiderata, ma non andrebbe comunque mai usata sopra il due, a meno che non vogliate una marmellata completamente passata, buona norma è anche quella di usare il tasto che consente alle lame di andare al contrario così da non sminuzzare tutta la frutta se la volete a pezzetti.

Buon lavoro!!!

Un consiglio da parte di ONDA una lettrice del Blog sull'invaso:
 dopo aver lavato i vasetti, li metto in forno x 10' a 100° x farli sterilizzare, la marmellata la invaso bollente, giro i vasetti a testa in giù ma li lascio raffreddare cosi sotto una coperta di pile, il giorno dopo oplà li rigiro...funziona anke cosi...mai avuto problemi anke dopo un anno..